Prima Divisione
martedì 2 maggio 2017
PALLAMANO
Pressano batte Città Sant’Angelo, è semifinale scudetto!

Dopo tre stagioni la Pallamano Pressano CR Lavis ritrova la semifinale scudetto e lo fa come nella stagione 2013/2014 vincendo il triangolare di Poule Ammissione che valeva l’ultimo posto fra le grandi 4 del campionato di Serie A. Festa pura per il piccolo paese trentino che ritorna fra le grandissime d’Italia, allontanando i fantasmi di una seconda metà di stagione da alti e bassi. I gialloneri, dopo aver battuto Conversano col brivido venerdì hanno superato anche la prova Città Sant’Angelo, squadra abruzzese contro la quale è andato in scena un vero e proprio scontro diretto. Partita dominata per tre quarti dalla truppa di Fadanelli che con intelligenza e velocità ha trafitto il team angolano di D’Arcangelo, senza però subire la rimonta avvenuta contro Conversano. La cornice del Pala Santa Filomena di Chieti è da urlo: 1500 spettatori gremiscono in ogni angolo il palasport abruzzese, tutti chiaramente a favore degli angolani. Il clima è rovente ed i gialloneri ne risentono: la tensione del match fa la sua parte e nei primi minuti la partita è brutta, con moltissimi palloni persi da ambo le parti. Il primo vantaggio è targato Giongo, poi il funambolo Pizarro risponde con due sottomano da urlo e Città Sant’Angelo passa in vantaggio. Un Pressano disastroso in attacco non riesce a far fruttare i numerosi palloni recuperati: molti tiri sbagliati valgono addirittura il 7-5 per gli abruzzesi a metà primo tempo e per Giongo e compagni la strada sembra in salita. Proprio nel momento peggiore tuttavia i timori svaniscono e Pressano domina: dal 7-5 infatti i gialloneri infilano un parziale di 1-8 a suon di contropiedi che chiude il primo tempo sull’8-15.
Nella ripresa l’attenzione della squadra giallonera tuttavia non cala come contro Conversano: Sampaolo para a dovere, la difesa lavora benissimo sugli attacchi avversari e Pressano dilaga fin sul 18-8. Il match ora sembra davvero segnato e nemmeno Città Sant’Angelo sembra mettere in campo la grinta necessaria per una rimonta in 20?. Provati dal match di sabato contro Conversano, gli angolani si schiantano sulla difesa giallonera e su Sampaolo ed il tempo scorre a favore dei trentini. La squadra di Fadanelli, raggiunto il massimo vantaggio sul 23-11, è brava poi a rallentare i ritmi, conducendo la partita in porto senza alcun problema: per 8? Chistè tiene alto il tenore offensivo di Pressano e, senza subire gol, i gialloneri possono dormire sonni tranquilli. L’ultima parte di incontro è pura accademia con le panchine che girano e la semifinale che si avvicina sempre di più a Pressano fino alla seconda sirena che dice 29-19. La società del Presidente Giongo taglia quindi il prestigiosissimo traguardo stagionale ma non è finita qui: ora c’è una semifinale scudetto da giocare contro i Campioni d’Italia in carica e freschi vincitori della Coppa Italia della Junior Fasano. Una sfida durissima che Pressano vorrà giocarsi al massimo: andata in programma sabato a Lavis e ritorno a Fasano per un doppio incontro che si preannuncia memorabile.

h 19:00 | Pharmapiù Sport Città Sant’Angelo – Pressano 19-29 (p.t. 8-15)?
Città Sant’Angelo: Colleluori, Facchini, Presutti 1, Pieragostino 5, Pizarro 6, Florindi, Martellini 1, Menna, Remigio 2, Gabriele, Mariotti, De Luca 2, Rigante 2. All: Nicola D’Arcangelo?
Pressano: Facchinelli, Dallago 3, Bolognani 6, Mengon M. 1, Chistè 5, D’Antino 3, Campestrini, Mengon S. 2, Giongo 5, Bertolez, Sampaolo, Stabellini 4, Folgheraiter, Moser. All: Alain Fadanelli?
Arbitri: Simone – Monitillo

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri

Foto di Matteo Bettega