Prima Divisione
mercoledì 2 maggio 2018
PALLAMANO
Pressano fa sua l’andata di semifinale: Fasano battuto 24-21

Il primo round è giallonero. La Pallamano Pressano CR Lavis vince l’andata di semifinale scudetto al Palavis contro i pugliesi della Junior Fasano con il punteggio di 24-21 e guarda ora al match di ritorno in programma in terra pugliese questo sabato. Al termine di una semifinale dall’ottimo tasso tecnico, ricca di capovolgimenti di fronte e combattuta fino alla fine davanti al un Palavis gremito i gialloneri sono stati abili a maturare un più tre che conferma la buona vena della formazione trentina in questa stagione. Dopo un avvio stentato infatti i gialloneri sono stati abili a rimontare, dimostrato di poter essere ancora da vertice. Partita che si preannunciava dura quella contro i biancazzurri, il team più in forma del momento, e l’inizio di match non è stato affatto in discesa per Giongo e compagni: l’ottima difesa fasanese ha infatti dominato i primi 15’ con Fovio sempre presente fra i pali a parare le conclusioni dei locali. Nella prima parte di gara dunque i pugliesi hanno limitato un Pressano impreciso in attacco ma non hanno mai condotto con più di due reti di vantaggio: il massimo divario infatti si è concretizzato al 17’ quando un contropiede di Messina è valso il 5-7. Di qui la squadra di casa ha cambiato registro: difesa più precisa ed attacco più prolifico hanno consentito al team di Dumnic di schizzare in contropiede firmando in 6’ un parziale netto di 5-0 che ribalta tutto, 10-7. Nell’ultimo spicchio di primo tempo è poi il mancino ospite Venturi a trovare la via della rete, propiziando la rimonta fasanese che ha permesso ai pugliesi di accorciare a fine primo tempo, 12-11 per Pressano sulla sirena. Nella ripresa l’avvio è equilibrato ma il sopravvento lo prendono i padroni di casa che con decisione e calma cominciano ad allungare nel punteggio: senza grandi forzature, Pressano ripropone una difesa efficace ed un attacco rinvigorito con Bolognani e Giongo in giornata. Lo score dice 18-14 dopo 10’, sintomo di una prestazione in crescendo da parte della squadra di Dumnic: Fasano non ci sta e sfodera alcuni colpi di classe, accorciando sul 22-20 ma un colpo di reni finale e due reti di Senta, accompagnate dalle parate di Sampaolo, rilanciano la squadra di casa che prima tocca il 24-20 e poi spreca tre palloni per allungare, chiudendo comunque l’incontro con la vittoria per 24-21 grazie anche ad un rigore sbagliato dagli ospiti a tempo scaduto. Risultato del tutto in bilico che lancia la sfida al “secondo tempo” di Fasano in programma sabato: l’obiettivo è cercare il colpaccio su uno dei campi più difficili d’Italia.

h 18:15 | Pressano - Junior Fasano 24-21 (p.t. 12-11)
Pressano: Facchinelli, Dallago 5, Moser, Bolognani 6, Chistè, D’Antino N. 1, Di Maggio 3, Fadanelli, Giongo 6, Sampaolo, Alessandrini 1, Folgheraiter, Senta 2, Moser. All: Branko Dumnic
Junior Fasano: D’Antino P. 2, Maione 4, De Santis P, Angiolini 3, Radovcic 1, Messina 3, Fovio, De Santis L, Alves Leal 3, Cedro, Riccobelli, Venturi 5. All: Francesco Ancona
Arbitri: Di Domenico - Fornasier

Nell'altra semifinale Bolzano e Conversano impattano sul 29-29.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,156 sec.

Inserire almeno 4 caratteri

Foto di Matteo Bettega