Prima Divisione
domenica 7 maggio 2017
PALLAMANO
Pressano impatta col cuore contro Fasano in Gara1 di semifinale

Uno splendido pareggio chiude la semifinale scudetto d'andata fra Pallamano Pressano e Junior Fasano. Contro i Campioni di tutti i titoli italiani in carica, i gialloneri hanno messo in campo una prestazione di spessore che ha permesso alla truppa di Fadanelli di impattare 28-28. Un pareggio brillante, giusto e spettacolare: si gioca di fronte ad una cornice memorabile che rende il Palavis un catino infuocato degno di una semifinale di massima serie. La risposta del popolo della pallamano è straordinaria e tale è anche il match: tasso tecnico elevatissimo ed un'intensità incredibile hanno reso l'incontro il più bello della stagione e sicuramente fra i migliori degli ultimi anni. Con continui capovolgimenti di fronte la semifinale ha appassionato tutti i presenti per poi chiudersi con un giusto pareggio che rimanda tutto alla sfida di ritorno, in programma sabato nel fortino del Fasano. Grande merito ai gialloneri per non aver mollato mai, nemmeno sul -4 a 7 minuti dalla fine: proprio sulla sirena il rigore di Stabellini ha poi fatto svanire la possibilità di una sconfitta che i gialloneri non avrebbero meritato. Avvio da grandi occasioni nel match e squadre che si fronteggiano subito senza studiarsi: il primo gol è di marca fasanese ed arriva con il classico tandem Leal-Maione, con quest'ultimo che buca Sampaolo. Pronta la risposta di Pressano che con Giongo e Bolognani in serata ribalta lo score fin sul 4-2. Il palasport lavisano si scalda e Pressano conduce, grazie anche ad una buona difesa ed alle parate di Sampaolo. I gialloneri dimostrano di esserci, reggono ma un momento di distrazione costa caro: un passaggio a vuoto in attacco lancia Fasano al break di 0-3 che vale il 5-6 al 16'. Un colpo duro per i locali che tuttavia non si scoraggiano, continuano a difendere e ben presto raccolgono i frutti, tornando avanti fin sul 10-8. Di qui ancora controbreak della truppa Fasanese con un ispirato Angiolini ma Pressano non demorde, continua a giocare bene e chiude il primo tempo in crescendo, avanti 14-12 grazie ad un buon Dallago. Nella ripresa i padroni di casa sbandano in avvio: siglato il 15-13 la squadra di casa si disunisce sia in difesa che in attacco e gli avversari ne approfittano segnando in contropiede e seconda fase fin sul +2. Ancora una volta però l'altalena di emozioni non si esaurisce ed i gialloneri tornano avanti recuperando da -3 fin sul 20-19 grazie a tre reti in 1 minuto con Giongo (8 gol e top scorer) protagonista. Il Palavis è una bolgia ma Fasano da grande squadra sfrutta tutte le lacune giallonere e grazie ad un grande Maione che segna e conquista rigori tocca il massimo vantaggio sul 23-27 ad 8 dal termine. Il match sembra segnato ma il cuore giallonero è incredibile: proprio nel momento più difficile, a corto di energie, Bolognani e D'Antino regalano spettacolo, la difesa chiude tutto agli avversari e Pressano infila un break finale di 5-1 che vale il pareggio, siglato sulla sirena da un rigore di Stabellini. È un finale appassionante che strappa un lunghissimo applauso scrosciante alle tribune stracolme del Palavis: un finale perfetto che sotto ogni aspetto rende il giusto merito alle due squadre, autrici di un match da ricordare e rivedere. Un Pressano col sorriso sulle labbra guarda ora al match di ritorno in terra pugliese dal coefficiente di difficoltà davvero elevato.

h 20:30 | Pressano – Junior Fasano 28-28 (p.t. 14-12)?
Pressano: Facchinelli, Dallago 4, Mengon M, Bolognani 6, Chistè 1, D’Antino 3, Moser, Mengon S. 1, Giongo 8, Bertolez, Sampaolo, Stabellini 4, Folgheraiter 1, Moser. All: Alain Fadanelli
Junior Fasano: D’Antino 1, Maione 8, De Santis P. 2, Angiolini 3, Colella, Arcieri 1, Radovcic 6, Messina 3, Fovio, De Santis L. 1, Alves Leal 3, Murga, Cedro. All: Francesco Ancona
Arbitri: Zendali – Riello

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri

Foto di Matteo Bettega